Nel nostro articolo “LinkedIn Sales Navigator per raggiungere potenziali clienti” abbiamo parlato delle InMail, che permettono di inviare messaggi speciali a persone con cui non si è ancora in collegamento  su LinkedIn.

Un errore comune consiste nell’invio impulsivo di messaggi senza una preventiva riflessione sulla loro formulazione e sul contenuto da esprimere.

Per questo motivo, vogliamo soffermarci su alcuni schemi da seguire per inviare efficacemente messaggi (normali o InMail) su LinkedIn!

Messaggi privati su LinkedIn: modelli di copywriting

Vogliamo sottolineare che questi format possono essere applicati anche in altri contesti, ad esempio per scrivere un post sui social o per la creazione di landing page.

Modello RABT

1) Reason for Outreach: spiega il motivo del contatto

2) Ask a question: poni una domanda al destinatario

3) Backup with Data: sostieni la tua tesi servendoti di dati

4) Tease your Solution: proponi una soluzione

Modello AIDA (Attention, Interest, Desire, Action)

1) Attenzione: cattura l’attenzione del destinatario con una frase rilevante

2) Interesse: mantieni l’interesse ottenuto parlando del tuo prodotto/servizio

3) Desiderio: crea desiderio spiegandone i benefici, i quali si adattano perfettamente alle esigenze del destinatario

4) Azione: concludi con una CTA (call to action) chiara e diretta

Modello PAS (Problem, Agitate, Solution)

1) Problema: identifica immediatamente un problema

2) Agitazione: approfondisci la questione per far “allarmare” il destinatario

3) Soluzione: parla del tuo prodotto/servizio come soluzione ideale

Modello ACCA (Awareness, Comprehension, Conviction, Action)

1) Consapevolezza: inizia la conversazione presentandoti

2) Comprensione: continua spiegando di cosa ti occupi e cosa fai nello specifico

3) Convinzione: approfondisci l’argomento parlando del tuo prodotto/servizio

4) Azione: concludi con una frase chiara e concisa

Modello RECIPE (Relevance, Emotion, Credibility, Information, Proposition, Evidence)

1) Rilevanza: scrivi un messaggio introduttivo rilevante per il potenziale destinatario

2) Emozione: crea un legame empatico

3) Credibilità: fornisci degli elementi per essere credibile e ottenere la fiducia del destinatario

4) Informazione: approfondisci il motivo per cui stai contattando l’utente

5) Proposta: presenta il tuo prodotto/servizio

6) Prove: fornisci testimonianze o altre prove concrete per rafforzare il discorso

Vuoi un aiuto con la creazione di testi per il tuo brand?

Siamo qui pronti per supportarti!

Contattaci ora

Articoli Consigliati

5 pessimi motivi per non postare su LinkedIn e come superarli

5 pessimi motivi per non postare su LinkedIn e come superarli

Se ti vergogni di postare su LinkedIn sappi che esistono diversi modi per superare i sentimenti di vergogna ed esitazione, approfondiamo l'argomento.

Leggere di più


0 Commenti5 Minuti

Il potere delle storie personali su Linkedin

Il potere delle storie personali su Linkedin

Condividere le proprie esperienze su LinkedIn è la chiave giusta per creare empatia e costruire fiducia con il proprio network!

Leggere di più


0 Commenti4 Minuti

Come progettare un sito web efficace

Siti web efficaci in 7 mosse

Il tuo sito web non funziona? Stai creando un nuovo sito web e sei disorientato? Leggi subito la guida e scarica la checklist di verifica!

Leggere di più


0 Commenti18 Minuti

Come creare un profilo Linkedin efficace

Come creare un profilo Linkedin efficace nel 2024

Scopri come migliorare un profilo LinkedIn per aumentarne la visibilità e apparire nei primi risultati di ricerca.

Leggere di più


0 Commenti4 Minuti