Nel mondo della SEO, il “Content Gap” fa riferimento alla differenza, in termini di volumi di traffico e posizionamento, tra un proprio contenuto e quello presente nel sito del competitor.

Lo studio del Content Gap porta sostanzialmente a tre vantaggi:

  • Individuare i contenuti in cui il competitor è meglio posizionato;
  • Individuare quali sono i propri contenuti che meglio si posizionano rispetto ai competitor;
  • Individuare le query di ricerca dove SOLO il competitor è posizionato (e con quali pagine).

Grazie al Content Gap, quindi, è possibile scoprire opportunità di posizionamento non sfruttate. È fondamentale per capire dove il proprio sito è più forte e, al contempo, dove può essere migliorato.

Questo tipo di analisi può essere svolta manualmente oppure tramite determinati tool, come Ubersuggest.

Come analizzare il Content Gap con Ubersuggest

Andando su “Ricerca keyword -> Siti simili”, Ubersuggest consente di inserire un URL di partenza (ad esempio il proprio sito). La piattaforma fornisce su ricerca dei siti affini.

Nel nostro caso abbiamo inserito il dominio di Feltrinelli e Ubersuggest lo ha subito messo a confronto con: IBS, Mondadori, e Libreria Universitaria.

Se un sito d’interesse non dovesse comparire tra quelli proposti, basterà cliccare la voce “Vedi altri domini” e aggiungerlo all’elenco!

Esempio ricerca Ubersuggest

Questo primo grafico indica l’andamento annuale del traffico organico dei siti analizzati. Nel nostro esempio, IBS risulta essere primo.

Ma non finisce qui!

Passando alla tabella successiva, Ubersuggest mostra l’elenco di tutti i siti simili individuati.

Per “sito simile” si intende “un elenco di siti web che si posizionano per keyword simili a quelle del sito che stai analizzando”.

Oltre al traffico stimato e ai backlink (qui trovi un approfondimento ad hoc!), sono presenti altre due colonne: le Keyword comuni e il Keyword Gap. Analizziamole ora per la nostra analisi di esempio del Content Gap.

Siti simili Content Gap

La colonna delle “Keyword comuni” indica “un elenco di keyword per cui si posizionano sia il sito che stai analizzando che i suoi competitor”.
Nel nostro caso, IBS ha 532 909 keyword in comune con Feltrinelli.
In questa situazione, il team SEO di Feltrinelli potrebbe compilare due elenchi di keyword: uno in cui si posiziona meglio rispetto a IBS, per capire come ottimizzare quei contenuti e un secondo elenco in cui IBS risulta essere in vantaggio, per determinare come ridurre questa distanza.

Invece, la colonna del “Content Gap” indica “un elenco di keyword per cui il sito che stai analizzando non si posiziona, ma i suoi competitor si”.
Ancora qui, IBS ha 640 454 keyword sulle quali Feltrinelli non si posiziona.
In questa circostanza, la strategia di Feltrinelli potrebbe essere quella di selezionare le keyword maggiormente strategiche per poi realizzare dei contenuti mirati.

In entrambe le circostanze, per ogni singola keyword si può conoscere la posizione del competitor e con quale pagina è posizionato, il traffico stimato da quella ricerca e la SEO Difficulty (“concorrenza stimata nella ricerca organica: più il numero è elevato, più la keyword sarà competitiva”).

Vuoi un supporto SEO per il tuo brand?

Contattaci e ti risponderemo il prima possibile!

Contattaci ora

Articoli Consigliati

Come gestire i redirect secondo i criteri SEO

Come gestire i redirect secondo i criteri SEO

Scopri come utilizzare correttamente i redirect, quante tipologie esistono e quali sono gli errori SEO da evitare

Leggere di più


0 Commenti5 Minuti

La SEO e l’importanza di un sito mobile friendly

La SEO e l’importanza di un sito mobile friendly

La dichiarazione del tuo personal purpose deve riflettere chi sei, cosa offri e dove stai andando e deve risuonare autentica come la tua voce.

Leggere di più


0 Commenti4 Minuti