Una dichiarazione dai “molti nomi” per presentarti in maniera incisiva

La dichiarazione del proprio personal purpose è anche chiamata “dichiarazione del valore aggiunto”. Potrebbe anche essere chiamata “dichiarazione di missione”, “dichiarazione di valore personale” o “dichiarazione di visione personale”.

I componenti fondamentali di una dichiarazione di intenti sono i tuoi valori, le tue convinzioni, i tuoi obiettivi, il tuo scopo, la tua missione, i tuoi talenti, le tue competenze, le tue capacità e i tuoi sogni. Questi gli elementi che ti rendono unico e diverso da tutti gli altri.

La dichiarazione deve quindi riflettere chi sei, cosa offri e dove stai andando. Deve essere concisa e, soprattutto, non deve suonare generica o robotica, ma deve risuonare autentica come la tua voce.

Elevator Pitch vs. quello che “direbbe la mamma”

Una volta definita la tua dichiarazione di personal purpose, sarà più facile fare networking quando ti verrà chiesto: “E tu di cosa ti occupi?”. Significa che non avrai più il panico quando qualcuno ti chiederà di fornirgli la tua bio per un sito web o di introdurti con una breve frase come relatore di un evento.

Alcuni chiamano questa espressione fantomatica “elevator pitch“, perché dovresti essere in grado di conoscerla così bene da poterla recitare in un momento (ad esempio, la durata di una corsa in ascensore); dovrebbe suscitare l’interesse di qualcuno e trasmettere i punti chiave in un brevissimo lasso di tempo.

Una dichiarazione di personal purpose degna di nota è per esempio quando qualcuno chiede a tua madre che cosa fai, e lei, invece di dare una risposta vaga (e poco stimolante) come “È un personal trainer”, risponde: “È un personal trainer certificato, specializzato nel mantenere gli atleti professionisti in ottima forma”.

Se la mamma è in grado di fornire questa descrizione mentre gioca a racchettoni, allora, amico/a mio/a, hai creato bene il tuo personal statement.

Elementi chiave della personal purpose

I segmenti principali della tua dichiarazione contengono i tuoi talenti e le tue competenze, la tua nicchia di pubblico, i tuoi obiettivi, le tue aspirazioni e ciò che ti rende diverso dagli altri.

I valori

Parliamo di valori. Quali sono le caratteristiche che apprezzi?

I valori con cui ti relazioni devono necessariamente essere presi in considerazione quando scrivi il tuo personal purpose.

Potresti essere empatico, un buon ascoltatore, ottimista, curioso, amante della vita, paziente o chiamato a svolgere un ruolo di servant leadership (capacità del leader far convivere nella propria figura il ruolo di guida e di servitore).

Come esercizio, scrivi i tratti, i talenti e i valori che ti descrivono, quindi sottolinea quelli che consideri i tuoi caratteri salienti.

Competenze ed esperienze

Quali sono le tue capacità ed esperienze? Queste si apprendono attraverso l’apprendistato, l’università, la scuola di specializzazione, gli stage e l’esperienza lavorativa. Ma considera anche il volontariato, il mentoring e l’esperienza di vita come parte del pacchetto.

Forse sei appassionato di leadership, mentorship, ricerca clinica o miglioramento della vita dei pazienti. Oppure sei in grado di raggiungere gli obiettivi di vendita, di migliorare l’efficienza operativa, di costruire relazioni o di coinvolgere il pubblico.

Questo è uno schema di dichiarazione del personal purpose che puoi usare:

Primo passo:
“Io sono __ (ciò che fai, unito a formazione e certificazione).

Secondo passo:
Con __ (valori e aspetti unici che ti riguardano).

Terzo passo:
Cerco di fare __ (obiettivi e aspirazioni)”.

Usa sempre parole forti per convincere l’interlocutore.

Tra le power words: ho facilitato, guidato, costruito, realizzato, ridotto, migliorato, coinvolto.
Parole meno potenti: ho fornito, assicurato, eseguito, partecipato.

Esempio di dichiarazione di personal purpose

“Vivo la passione di servire gli anziani più vulnerabili e di fornire loro risorse cliniche per migliorarne la qualità di vita, attraverso cure farmaceutiche sicure e innovative”.

Primo passo:
Sono un esperto di risorse cliniche e di assistenza farmaceutica
(ciò che fai, unito a formazione e certificazione).

Secondo passo:
Con ___ la passione di servire una popolazione vulnerabile
(il tuo talento è costituito dai tuoi valori innovativi e compassionevoli e da aspetti particolari).

Terzo passo:
Cerco di fare ___ per migliorare la qualità della vita degli anziani”.
(obiettivi e aspirazioni).

Esempio di personal purpose: RECLUTATORI DI RISORSE UMANE

  • “Offro soluzioni di reclutamento eccezionali che attraggono i migliori talenti e supportano la crescita del business”.
  • “Impiego un approccio data-driven per costruire strategie di reclutamento e garantire il successo nel raggiungimento degli obiettivi di assunzione”.
  • ” Favorisco un gruppo diversificato e inclusivo di candidati per promuovere l’equità e l’accesso per tutti i talenti”.
  • “Sono costantemente aggiornato sulle tendenze del settore, sulle best practice e sulle tecnologie emergenti per garantire l’ottimizzazione del processo di reclutamento”.
  • “Vigilo sulla conformità alle leggi e ai regolamenti che disciplinano le pratiche di reclutamento e assunzione”.
  • “Promuovo una cultura di apprendimento continuo e di sviluppo professionale per i candidati e i membri del team”.
  • “Costruisco relazioni solide con gli stakeholder interni per sostenere le esigenze e gli obiettivi di reclutamento”.

Esempio di personal purpose: IMPRENDITORE

  • “Guido l’innovazione e il cambiamento creando nuovi prodotti e servizi che risolvono i problemi del mondo reale”.
  • “Promuovo una cultura della creatività, dell’assunzione di rischi e della sperimentazione per favorire la crescita e il successo”.
  • “Costruisco relazioni e partnership solide con investitori, consulenti e leader del settore per sostenere la crescita dell’azienda”.
  • “Ispiro e motivo i membri del team a raggiungere il loro pieno potenziale e a contribuire al successo dell’azienda”.
  • “Abbraccio la diversità e l’inclusione come valori fondamentali per promuovere una cultura di rispetto ed equità”.

Conclusioni

Una volta scritta la tua dichiarazione di valore aggiunto, la parte difficile è fatta; ora hai con te una bussola che ti aiuterà a guidarti con uno scopo e a rendere più facile il networking e la comunicazione della tua attività.

La tua dichiarazione può essere inserita ovunque tu abbia bisogno di farti conoscere, in cima al tuo CV, in un’e-mail o in un messaggio di presentazione, sulla tua pagina LinkedIn, nella sezione bio dei social media, sul sito web dell’azienda, nel portfolio o come parte della biografia che fornisci quando sei chiamato/a in qualità di relatore a partecipare ad un evento.

Puoi anche usarla per iniziare un colloquio o per incontrare e fare networking di persona. Naturalmente, dal vivo non devi dare l’impressione di ripetere un copione, ma è utile avere un breve riassunto a cui attingere, soprattutto se ti trovi di fronte a uno di quei momenti in cui la mente si svuota e non sai da dove cominciare.
Sentiti libero di modificare la tua dichiarazione di valore aggiunto nel corso del tempo.

Dopotutto, sei in continua evoluzione e crescita, e così dovrebbe essere quello che tu comunichi su di te.

Hai difficoltà a descrivere a parole il tuo valore aggiunto?

Siamo qui per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi personali e di business!

Contattaci ora

Articoli Consigliati

Come usare gli Action Verbs per affinare la comunicazione di un brand

Come usare gli Action Verbs per affinare la comunicazione del tuo brand

Gli Action Verbs sono dei verbi il cui scopo è quello di far compiere una precisa azione all’utente stimolandone i sentimenti e le emozioni. Approfondisci l'argomento!

Leggere di più


0 Commenti3 Minuti

ChatGPT per il piano editoriale: un nuovo strumento per il successo

ChatGPT per il piano editoriale: un nuovo strumento per il successo

Scopri come funziona ChatGPT attraverso degli esempi e quali sono i vantaggi per i brand nell'utilizzare questo software di IA.

Leggere di più


0 Commenti5 Minuti